Trattamento multistadio

Ogni emissione ha la sua storia, il suo impatto e la sua tecnologia di trattamento.

Caratteristiche fisiche e chimiche, tipologia del processo emissivo, ubicazione del punto di emissione, contesto limitrofo e gestione del trattamento, sono solo alcuni degli aspetti che rendono particolare e unico ogni singolo problema odorigeno. 

placehold
placehold



Il trattamento degli odori, per la sua complessità, vastità e sensibilità, impone delle regole di progettazione che spesso non si semplificano in una singola operazione unitaria: un solo trattamento.

Nascono così gli impianti “speciali” detti ibridi, sistemi personalizzati frutto di una conoscenza intima di svariati singoli sistemi di trattamento che, riprogettati per un’azione sinergica di gruppo, offrono rese di abbattimento eccezionali, riducendo al minimo oneri gestionali e sottoprodotti.

Quest’ultimo aspetto è molto spesso più strategico della scelta del sistema di abbattimento stesso.

placehold

Impianti speciali


Tra i vari sistemi ibridi si possono realizzare soluzioni umido + secco, che sfruttano l’azione di lavaggio di un solvente liquido e l’adsorbimento selettivo delle sostanze non affini con il solvente.

Il risultato è una resa di abbattimento elevatissima, un ampio spettro d’azione e il contenimento dei costi, ottimizzando l’impiego di reagenti o materiali adsorbenti solo nei processi ad altissima resa.

Oppure soluzioni che prevedono l’inserimento dei benefici di una barriera osmogenica a camino. Ciò permette una riduzione olfattometrica aggiuntiva nelle fasi di decadimento prestazionale (o revamping) del sistema per scarsa manutenzione o esaurimento del potere adsorbente.

Per innalzare la resa olfattometrica vengono pertanto integrate delle sostanze naturali in grado di legare in fase acquosa sostanze idrofobiche e neutralizzarle olfattometricamente in fase aerea durante il processo di evaporazione. Il risultato è una resa di abbattimento olfattometrico del 50% superiore a quella di un sistema a umido semplice, senza produzione di sottoprodotti o rifiuti aggiuntivi.

__________
L’abilità di instaurare un processo multistadio consiste nel saper sfruttare sapientemente il contributo di ogni stadio per ottimizzare quelli di abbattimento successivi.